domenica 5 ottobre 2014

Non si fanno ritratti con obiettivi normali!

Eggià.

Anche questo è un luogo comune che ha sfiancato le reni a mezzo mondo, non si legge altro.

Quindi avendo usato un planar 80 per hasselblad (che è un obiettivo normale) dovrei aver ottenuto un pessimo risultato.

Eppure ciò che adoro alla follia in questo obiettivo del 1974 e che mi ha spinto a rimpiazzare una ben più moderna versione CF del 1986 è la stupefacente capacità di separare i toni.
Se poi aggiungiamo un piccolo tubo di prolunga da 10mm, per accorciare la distanza minima di messa a fuoco in modo da poter fare un primo piano....ecco il risultato:



Certo, la foto è stata fatta in casa, con uno sfondo non selezionato, e la pellicola lenta mi ha impedito di usare un diaframma più chiuso (così almeno prevengo le critiche dei soliti cattivoni). Avessi avuto il digitale avrei potuto "alzare gli iso", ma... col cavolo che avrei ottenuto un risultato come questo.

Nessun commento:

Posta un commento

Non saranno tollerati commenti anonimi o volgari.
Se volete dire qualcosa, firmatevi e sarò lieto di ospitarvi.